CENTRO ECCELLENZA QUALITA'
Ricerca applicata - Trasferimento tecnologico - Prove e tarature

Menu principale

Servizi

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /htdocs/public/www/jceq/modules/mod_menu/helper.php on line 57

Uso dei cookies

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se l'utente non modifica le impostazioni del browser disabilitando i cookies, accetta l'uso degli stessi da parte del sito web. Per saperne di piu'

Approvo

Administrator

Giovedì, 05 Aprile 2018 14:04

CEQ espone a SEATEC-COMPOTEC

Il Laboratorio CEQ è presente al SEATEC-COMPOTEC di Marina di Carrara dal 5 al 7 sprile 2018 nello stand Next Technology.

Domenica, 25 Marzo 2018 10:48

Dal 22/03/2018 in vigore le NTC 2018

 

Dal 22 marzo 2018 entrano in vigore nel nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC 2018), come previsto dal DM 17.01.2018 recante "Aggiornamento delle Norme Tecniche per le costruzioni".

Giovedì, 15 Febbraio 2018 22:58

Corso sulla ISO 9001:2015 c/o Next Technology

Corso di formazione sulla ISO 9001:2015 alla sede di Via del Gelso, 13 a Prato.

Martedì, 13 Febbraio 2018 19:21

Certificazione ISO 9001:2015 per il CEQ!

Next Technology Tecnotessile srl, e con essa il CEQ che ne fa parte, ha appena ottenuto la certificazione ISO 9001:2015

 

L'UNI e il CEI hanno pubblicato come UNI CEI ISO/IEC 17025:2018 il testo della nuova norma di riferimento ISO/IEC 17025:2017 per i laboratori di prova e taratura

Domenica, 10 Settembre 2017 19:27

CEQ è...

Mercoledì, 01 Aprile 2015 00:00

Qualità e certificazione

Domenica, 17 Aprile 2016 22:47

CEQ - Inaugurata la sede unificata

Sabato 16 aprile 2016 a Monsummano Terme si è svolta l'inaugurazione della sede unificata del Laboratorio CEQ

Prove fisiche e chimiche  Prove meccaniche calibr mech
 Ricerca applicata e trasferimento tecnologico  Form modellisti 2 Consulenza  - Auditing

METS 2012In occasione del METS 2012 ad Amsterdam, principale manifestazione fieristica mondiale della subfornitura nautica, il CEQ è intervenuto, insieme alla Rete Tecnologica Toscana con cui collabora come centro di ricerca applicata e trasferimento tecnologico, in un seminario dedicato proprio alle reti di impresa nel comparto nautico.

L'Ing. Giuseppe Gori, responsabile tecnico del CEQ, ha illustrato la gamma di servizi e le esperienza che il CEQ può mettere a disposizione del settore nautico; in particolare sono state messe in evidenza le analogie fra nautica e ferroviario, e le possibilità di trasferimento di soluzioni progettuali e tecnologiche fra i due settori, ad es. per quanto riguarda:

  • materiali compositi
  • incollaggi strutturali
  • trattamenti di protezione superficiali
  • miglioramento delle protezioni fuoco-fumi (FST - Fire, Smoke and Toxicity)
  • comfort (rumore, vibrazioni, sedute, illuminazione, climatizzazione, ecc.)

La Direttiva Europea 94/27/CE, recepita in Italia con il Decreto del Ministero della Sanità del 22/3/2000, prevede che gli accessori metallici a contatto diretto e prolungato con la pelle (cute umana) non devono avere un rilascio di Nickel superiore a 0.5 µg/cm2/settimana.

Ma come si determina questo rilascio?

Sono state approvate a questo scopo alcune "norme armonizzate", cioè norme tecniche europee che, pur non essendo obbligatorie, danno la cosiddetta "presunzione di conformità": questo significa che se il rilascio determinato secondo queste norme è inferiore al limite suddetto il prodotto è automaticamente conforme; il produttore può anche decidere di impiegare metodi diversi, ma in questo caso deve anche dimostrare che sono almeno ugualmente attendibili.

Le norme armonizzate, nella indicazione della versione italiana curata dall'UNI, sono le seguenti:

  • UNI EN 1811:2011 Metodo di prova di riferimento per il rilascio di nichel da tutte le parti che vengono inserite in parti perforate del corpo umano eda articoli destinati a venire in contatto diretto e prolungato con la pelle
  • UNI EN 12472:2009 Metodo per la simulazione dell usura e della corrosione per la determinazione del rilascio di nichel da articoli ricoperti

Mentre la EN 1811 si applica comunque, la EN 12472 si applica prima della EN 1811 quando l'accessorio è stato rivestito, per simularne l'uso prolungato per 2 anni.

L'applicazione di queste  norme richiede tempi piuttosto lunghi, dell'ordine di una decina di giorni.

Esiste anche un metodo rapido, definito nel documento CEN CR 12471 e conosciuto come Nickel Patch test, che permette di determinare se c'è o meno cessione di Nickel: non si tratta di un metodo che fornisce un risultato quantitativo ma semplicemente un esito ON/OFF (cioè SI/NO). Dato che la reazione del Nickel con la dimetilgliossima (DMG) su cui si basa il metodo produce una colorazione rosacea, che è però presente anche in caso di reazione con altri metalli non allergenici (es. ferro, cobalto), tale metodo è normalmente più severo di quello ufficiale; può essere perciò usato come screening di routine, lasciando al metodo ufficiale solo la conferma dell'eventuale superamento della soglia ammessa.

Il CEQ esegue internamente il test rapido (patch test CR 12471); fornisce come servizio anche il test ufficiale, attraverso laboratori qualificati convenzionati.

Venerdì, 19 Agosto 2011 00:00

CEQ è...

Il CEQ è una struttura polivalente per il supporto alle imprese, nata dalla collaborazione fra l'Associazione Industriali della Provincia di Pistoia (ora Confindustria Toscana Nord) e gli enti locali, con i fondi della L.R. 317 sui distretti industriali.

Nato nel 1998 nell'ambito del distretto calzaturiero della Valdinievole, il CEQ ha esteso progressivamente il suo campo di attività che oggi comprendono il settore del mobile imbottito e più in generale del legno-arredo, il settore tessile ed abbigliamento, quello delle materie plastiche e dei prodotti per la casa, il settore metalmeccanico e dei trasporti, con specifica attenzione per le imprese del comparto ferroviario (in particolare su pannelli sandwich per pavimenti e allestimenti di materiale rotabile), della carpenteria metallica, dei trattamenti termici e delle verniciature. I servizi per la taratura degli strumenti di misura e prova, che si sono in seguito aggiunti via via, ora si rivolgono alle imprese di ogni settore merceologico (dalla manifattura alla manutenzione, dal commercio ai servizi fino alla pubblica amministrazione).

Tutto questo è reso possibile da importanti investimenti che nell'arco di oltre 15 anni hanno visto la collaborazione fra soggetti pubblici (Regione Toscana, Provincia di Pistoia, Comuni di Monsummano Terme, Quarrata e Serravalle Pistoiese, CCIAA di Pistoia) e l'associazione degli industriali.

Il Laboratorio opera oggi in ambito regionale (ma diversi e significativi sono anche i clienti che provengono da altre regioni), rivolgendosi a tutte quelle imprese che nei settori suddetti, nel contesto di una crescente consapevolezza dell'importanza della qualità e in un continuo sforzo nelle direzioni dell'innovazione e dell'internazionalizzazione, necessitano di un supporto tecnico ed organizzativo per qualificare il proprio prodotto e la propria presenza sul mercato.

Il Servizio Qualità e Prove del CEQ si propone quindi come un punto di riferimento per le aziende toscane (e non solo) di settori anche molto diversificati (dalla conceria alla calzatura, dalla pelletteria all'abbigliamento, dal legno-arredo alle costruzioni, fino alla meccanica (specialmente ferroviaria e automotive) ma accomunati dall'impegno a fare qualità, ad innovare e ad affrontare i mercati con le armi della competizione e della capacità di innovare prodotti e processi.

In quanto struttura a partecipazione pubblica (la CCIAA di Pistoia è proprietaria di oltre il 75% delle apparecchiature del Laboratorio) gestita da un soggetto privato (Servindustria Pistoia srl in liquidazione), il CEQ fa parte della Tecnorete della Regione Toscana.

 


Etr1000Ancora un volta il CEQ contribuisce con le proprie competenze specialistiche, in particolare in campo metrologico, allo sviluppo del "treno più bello del mondo": nella procedura di omologazione dei veicoli che compongono il treno Frecciarossa 1000 (ETR1000), lo staff del CEQ ha supportato il team di ingegneria di Ansaldobreda nella qualificazione del sistema di pesatura del veicolo, che ha lo scopo di misurare il carico per ogni ruota e per ogni asse, ai fini della certificazione del veicolo stesso in relazione al suo impatto sull'armatura (rotaie).

Il sistema di cui Ansaldobreda si è dotato è stato sottoposto dai tecnici metrologi del CEQ ad una serie di prove e verifiche, condotte insieme al personale Ansaldobreda, per verificarne la corretta funzionalità e valutarne le incertezze di misura.

Tale procedura di stima delle incertezze, secondo la normativa EA-4/02 e UNI CEI ENV 13005, era un passo fondamentale per il riconoscimento del sistema di misura da parte di Italcertifer (organismo incaricato della certificazione del veicolo) e di Accredia (ente unico italiano per l'accreditamento dei laboratori di prova, che ha rilasciato l'accreditamento di Italcertifer):

Le prove e verifiche hanno avuto un esito pienamente soddisfacente, e le incertezze riscontrate, pur nelle peggiori condizioni, sono risultate ampiamente conformi alle aspettative e alle specifiche.

Il CEQ amplia ulteriormente le proprie capacità di prova, con la progettazione e realizzazione di una attrezzatura di prova per la verifica della resistenza dei cambrioni per calzatura alla piegatura.

Tale prova, peraltro richiesta obbligatoriamente dalla norma cinese GB 28011:2011 (§7.8), consiste nel piegare il cambrione intorno ad un mandrino normalizzato per un angolo di 180°: la prova è superata se non si ha la rottura del cambrione (leggere criccature superficiali sono tollerabili se non inficiano l'integrità del cambrione stesso).

Questa prova ha lo scopo di garantire che il trattamento di indurimento del cambione metallico mediante tempra, previsto dalla norma GB 28011 con la prescrizione di un valore minimo di durezza e finalizzato ad aumentarne la resistenza, non ne riduca eccessivamente la tenacità fino a farlo diventare fragile, cioè a farlo rompere con una minima deformazione.

Per la prova sono richiesti 3 cambrioni uguali (della stessa partita). 

Per chiarimenti sulla prova e sugli altri test per i cambrioni ci si può rivolgere al CEQ: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agenda