CENTRO ECCELLENZA QUALITA'
Ricerca applicata - Trasferimento tecnologico - Prove e tarature

Uso dei cookies

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se l'utente non modifica le impostazioni del browser disabilitando i cookies, accetta l'uso degli stessi da parte del sito web. Per saperne di piu'

Approvo
Martedì, 08 Gennaio 2013 00:00

Cina: norma obbligatoria sui cambrioni per calzature In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Da Agosto 2012 è in vigore in Cina a nuova norma relativa ai cambrioni per calzature; si tratta della GB 28011-2011 "Shanks for footwear" (ovvero "Cambrioni per calzature), entrata in vigore il 1° agosto 2012. Tale norma ha valore cogente (cioè equivale ad una disposizione di legge) in quanto è una GB e non una norma volontaria come le GB/T o le QB/T, pertanto il mancato rispetto di tale norma può comportare il blocco alle importazioni in Cina.

La GB 28011:2011 prevede per i cambrioni o cambriglioni (talvolta chiamati "lamine" o "molle"), cioè per gli elementi metalliCambrioni per calzatureci di irrigidimento dei soletti, una serie di requisiti in merito a:

  • Marcatura (§5.1): i cambrioni devono riportare una marcatura che indica se sono erp calzature uomo o donna
  • Aspetto (§5.2)
  • Tolleranze dimensionali (§5.2), e in particolare Lunghezza minima (§5.3.2) in funzione della destinazione d'uso e della taglia di calzatura
  • Rigidezza longitudinale (§5.4), cioè deformabilità elastica del cambrione soggetto a flessione in funzione dell'altezza massima del tacco a cui è abbinato
  • Resistenza a fatica flessionale (§5.5), cioè il numero minimo di cicli di flessione (secondo il metodo QB/T 1813:2000) che il cambrione deve sopportare senza rompersi, anche questo in funzione dell'altezza massima del tacco a cui è abbinato
  • Durezza (§5.6), cioè la minima durezza Rockwell che il cambrione deve possedere in base all'altezza del tacco abbinato
  • Resistenza alla piegatura (§5.7): il cambrione deve piegarsi a 90° su un perno di diametro assegnato senza rompersi

Gli ultimi due requisiti, più degli altri, influenzano la scelta dell'acciaio e del trattamento termico (tempra e rinvenimento) del cambrione stesso: infatti se da un lato viene fissata una durezza minima, dall'altro il requisito di resistenza alla piegatura richiede che la durezza non sia troppo elevata da rendere il cambrione fragile, cioè tale da rompersi con una piccola deformazione.

I requisiti sopra esposti non sono sovrapponibili ai requisiti previsti dalla normativa europea recepita anche in Italia (UNI CEN ISO/TR 20883:2007), che comunque rimane volontaria e non cogente. Per questo il CEQ si è dotato di attrezzature (alcune progettate e realizzate appositamente) e di metodi di prova per poter qualificare i cambrioni rispetto alla normativa cinese, e può fornire supporto sia per le prove che per l'applicazione della normativa stessa.


Per ogni informazione e per la richiesta di prove invitiamo a contattare il Laboratorio CEQ ai seguenti recapiti:

  • Ing. Giuseppe Gori: MOb. 333-1919206    email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Dott. Edoardo Paoli: Tel.: 0572-954552    email: e,Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ing. Matteo Malpaganti: Tel. 0573-774591  email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 7241 volte Ultima modifica il Lunedì, 14 Gennaio 2013 05:56
Devi effettuare il login per inviare commenti

Agenda

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31