CENTRO ECCELLENZA QUALITA'
Ricerca applicata - Trasferimento tecnologico - Prove e tarature

Uso dei cookies

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se l'utente non modifica le impostazioni del browser disabilitando i cookies, accetta l'uso degli stessi da parte del sito web. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 09 Settembre 2017 21:57

EN 16584: norme per le persone a mobilità ridotta (PRM) nelle ferrovie In evidenza

Scritto da G. Gori
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il CEN ha recentemente pubblicato la norma EN 16584, in 3 parti, sui criteri di progettazione, requisiti e metodi di prova per alcuni elementi ferroviari, sia di infrastruttura che di materiale rotabile, per definire prestazioni minime a vantaggio dei viaggiatori con mobilità ridotta. Il CEQ sarà presto in grado di eseguire alcune prove particolarmente importanti previste dalla norma.

Carrozza PRMNel 2017 il CEN (Comitato Europeo di Normazione) ha pubblicato in 3 parti la norma EN 16584 (ovviamente recepita anche dall'UNI) destinata a supportare la progettazione, ma anche la realizzazione e il controllo, di alcuni dispositivi e materiali utilizzati in ambito ferroviario, sia infrastrutturale (es. stazioni) che rotabile (es. interni delle carrozze), allo scopo di favorire la piena integrazione e fruizione da parte di viaggiatori con ridotta mobilità.

Queste le 3 parti della norma:

  • UNI EN 16584-1:2017 - Applicazioni ferroviarie - Progettazione ad uso delle persone a ridotta mobilità - Requisiti generali - Parte 1: Contrasto
  • UNI EN 16584-2:2017 - Applicazioni ferroviarie - Progettazione ad uso delle persone a ridotta mobilità - Requisiti generali - Parte 2: Informazione
  • UNI EN 16584-2:2017 - Applicazioni ferroviarie - Progettazione ad uso delle persone a ridotta mobilità - Requisiti generali - Parte 3: Caratteristiche ottiche e di attrito

L'obiettivo è quello di indirizzare i progettisti, e conseguentemente i fornitori e gli integratori, verso soluzione che garantiscano funzionalità più adeguate ai viaggiatori con mobilità ridotta.

Il Laboratorio CEQ; ormai da oltre 10 anni attento alle evoluzioni del settore ferroviario (anche come fornitore di servizi per aziende che operano nella filiera), ha prontamente preso in esame le norme ed ha individuato almeno 2 ambiti nei quali può mettere in breve a disposizione le proprie attrezzature e competenze:

  • PRMil controllo del contrasto delle superfici (ove previsto), attraverso l'uso di tecniche spettrofotometriche per misurare il cosidetto indice LRV (Light Reflectance Value): tale controllo è previsto per la segnaletica verticale (insegne e segnali di avvertimento/obbligo/divieto) ed orizzontale (segni a terra per delimitazione, avviso, indirizzamento, ecc.), allo scopo di rendere ben visibile la segnaletica stessa;
  • il controllo della resistenza allo scivolamento, cioè del coefficiente di attrito, in particolare in condizioni di bagnato, per le superfici di calpestio: tipicamente questo controllo è previsto per le gomme da pavimento (sia a bordo che a terra) ed è particolarmente importante sugli scalini e sui tratti inclinati

Per qualunque necessità, o anche per un semplice chiarimento o per chiedere informazioni, si invita a contattare il Laboratorio CEQ, aui seguenti riferimenti:

Ing. Giuseppe Gori, Resp. Laboratorio CEQ, Tel. 0572-954552/955708; Mob. 333-1919206; email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 84 volte Ultima modifica il Domenica, 10 Settembre 2017 18:51
Altro in questa categoria: CEQ e ASC al MICAM da 17 al 20 settembre »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Agenda

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31