Nuovo Hub Tessile Prato, la firma del Protocollo d’Intesa: Next Technology Tecnotessile è il referente tecnologico e scientifico del progetto

Con un investimento di 18 milioni di euro (di cui 2,1 da ottenere attraverso i bandi del PNRR) e su una superficie di quasi 9.000 metri quadrati, sorgerà a Prato un impianto di selezione dei rifiuti tessili completamente automatizzato nell’ambito del nuovo Hub Tessile, uno dei 24 progetti contenuti nel documento “Next Generation Prato” presentato dall’Amministrazione Comunale di Prato nel Luglio 2021.

Next Technology Tecnotessile è tra i sottoscrittori del protocollo d’intesa quale referente tecnologico e scientifico del progetto per la realizzazione dell’impianto, assieme ad Alia Servizi Ambientali (soggetto proponente), al Comune di Prato, Confindustria Toscana Nord, Confartigianato, CNA, e sindacati Cgil, Cisl e Uil.

L’Hub Tessile nasce da un concetto esteso, inclusivo e distribuito sul territorio, per rendere Prato un modello di riferimento di Economia Circolare per il riutilizzo dei rifiuti e degli scarti tessili.

Questa iniziativa di Alia Servizi Ambientali, presentata in adesione al primo bando del MITE sull’Economia Circolare e sostenuta dall’Amministrazione Comunale di Prato e dagli altri firmatari, darà un impulso notevole al progetto dell’Hub Tessile esteso consentendo di mettere a disposizione materie prime seconde per le filiere del territorio, selezionate in base alle loro esigenze, che possono reimpiegarle generando un’alternativa virtuosa allo smaltimento come rifiuto indifferenziato.

Secondo il piano concordato, grazie a partnership con costruttori specializzati di impianti con tecnologia ad infrarossi (NIR), l’impianto consentirà la raccolta e selezione di 34.000 tonnellate all’anno di abiti usati e scarti tessili, consolidando di fatto il ruolo del distretto pratese come polo tecnologico e operativo nel modo tessile a livello europeo.

Next Technology Tecnotessile, grazie alla sua esperienza di oltre 50 anni, contribuirà all’ottimizzazione della tecnologia impiegata nell’HUB, e si conferma pertanto come partner scientifico e tecnologico che offre servizi di Ricerca&Sviluppo per il mondo tessile, l’attuazione del trasferimento tecnologico, dell’internazionalizzazione e dell’applicazione pratica di soluzioni innovative per le PMI a livello regionale, nazionale e internazionale, sviluppando soluzioni innovative sui temi di Economia Circolare e Sostenibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.